Dolore Pelvico Cronico

Il dolore pelvico cronico è una sindrome caratterizzata da un insieme di sintomi di cui il più importante è il dolore. La persistenza del dolore da almeno 3 mesi è fondamentale per definirlo come cronico. Alla base del dolore pelvico cronico si riconoscono una serie di differenti meccanismi patogenetici, alcuni dei quali rimangono spesso misconosciuti. Si riconoscono molteplici possibili cause:

  • cause urologiche (cistiti, prostatiti, uretriti, orchi-epididimiti, fattori iatrogeni);
  • cause ginecologiche (endometriosi, vulvo-vaginiti, vulvodinia, vaginismo, fattori iatrogeni); anorettali (proctiti, emorroidi, ragadi anali);
  • cause neuromuscolari (neuropatia pudenda, patologia del midollo spinale sacrale);
  • cause gastrointestinali (sindrome dell’intestino irritabile, diverticolite, stipsi, celiachia).

Il dolore è classicamente avvertito in sede pelvica e/o perineale con possibili irradiazioni a livello inguinale, lombare, genitale, sovracoccigea e sovrapubica. L’intensità e la frequenza della sintomatologia dolorosa varia da individuo ad individuo e può presentarsi associata a sintomi collaterali a carico dell’apparato urologico, ginecologico, genitale e/o digestivo. Pertanto è assolutamente fondamentale recarsi a visita specialistica ed inquadrare il problema a 360° impostando la terapia più idonea.

 

Contattaci per maggiori informazioni sul Dolore Pelvico Cronico

Il Dott. Marco Torella sceglierà la terapia migliore da eseguire

Oppure vai alla PAGINA CONTATTI